Carta geografica

tipi di carte

Strumento indispensabile, deve essere la più dettagliata e aggiornata possibile, deve contenere a lato gli strumenti e la legenda utile per l'interpretazione

Esistono centinaia di tipi di carte geografiche e molti sistemi per rilevare punti all'interno di esse.

Ci limiteremo ad elencare quelle consentite dal regolamento di gara Co.S.A.C..

Carte della Regione Liguria  

http://www.regione.liguria.it

(disponibili ovviamente anche per altri territori nazionali - contattate gli enti preposti per averle)

Molto dettagliate e aggiornate sono disponibili al pubblico a pagamento nelle scale 1:25000 1:10000 1:5000 (arrivano anche alla scala 1:500 per alcuni tratti); coprono l'intero territorio regionale e sono mediamente aggiornate al 1970, offrono una riproduzione precisa del terreno, delle strade e dei sentieri, delle costruzioni.

Offrono tre sistemi per il rilevamento dei punti: Latitudine e longitudine, reticolato U.T.M., reticolato Gauss Boaga.

Sono senz'altro il miglior supporto per organizzare giochi complessi e gare

Le possediamo praticamente tutte (territorio Liguria) in formato elettronico (su CD in formato tif),; in simbiosi con software potenti e compatibili G.P.S. (ad esempio QUO VADIS http://www.ttqv.com/indexe.html) diventano un'indispensabile strumento di sostegno alle nostre attività.

carta 1a10000.gif (585374 byte)

spezzone di carta della regione liguria in scala 1:10000 ottenuta tramite riduzione fotometrica da 1:5000, come potete vedere è estremamente dettagliata e presenta ai bordi le coordinate in formato Gauss-Boaga, U.T.M. e Latitudine Longitudine 

Carte dell'Istituto Geografico Militare (I.G.M.)

Non scendono normalmente sotto la scala 1:25000, sono mediamente aggiornate al 1930 e quindi inaffidabili per quanto riguarda la rappresentazione di strade ed edifici ma anche della flora. Coprono tutto il territorio nazionale ma sono di scarsa reperibilità.

La carta topografica d'Italia dell'Istituto Geografico Militare si compone di 293 fogli in scala 1:100000 rappresentanti territori di km 40 x 40 individuati da un numero e dal nome di un'importante località in esso contenuta.

Ogni foglio è suddiviso a sua volta in quattro quadranti in scala 1.50000 denominati in senso orario come I II III IV

Ogni quadrante è diviso ulteriormente in 4 tavolette in scala 1.25000 denominate in senso orario come NE SE SO NO

Alcune tavolette sono state divise in sezioni in scala 1:10000 denominate in senso orario A B C B.

Ad esempio la zona del salto del Lupo cade nella tavoletta F 92 III NE

Nelle carte IGM il reticolato presente è in proiezione Gauss Boaga e UTM con reticolo che nella scala 1:25000 copre 4 cm e quindi un chilometro nella realtà.