Azimut

Parlando di calcoli possibili sulle carte non possiamo tralasciare la definizione di azimut

L'azimut la misura espressa in gradi dello spazio che intercorre tra il Nord (geografico o magnetico) ed un dato punto A, calcolata da un terzo punto O (normalmente quello dell'osservatore).

Questa misura ci serve per impostare rotte da seguire con l'ausilio della bussola o per determinare il nostro punto di stazionamento in relazione ad altri punti noti.

L'azimut reciproco semplicemente la misura che otterremmo se ci trovassimo nel punto A e traguardassimo il punto O.

Esempio di utilizzo di Azimut:

Determinato che il mio punto di arrivo posto a 28 dal mio attuale punto di stazionamento durante lo spostamento tengo la mia rotta a 28 fino a che non giungo a destinazione

Esempio di utilizzo di Azimut reciproco

Osservo una forza amica a 48 dalla mia attuale posizione e comunico: Mi trovo a (180-48) 132 dalla vostra attuale posizione

 

Possiamo determinare il nostro punto di stazionamento utilizzando l'azimut con l'ausilio di una bussola.

Verifichiamo la presenza di due punti noti facilmente individuabili sulla carta, ad esempio un cima di una montagna o un campanile, traguardiamoli con la bussola e leggiamo il valore di azimut in gradi che ci viene dato per ogni punto.

Sulla carta portiamoci sui punti noti e per ognuno tracciamo una retta (es. utilizzando un goniometro) in corrispondenza del valore di azimut reciproco che abbiamo rilevato ( ricordatevi di considerare lo scostamento dovuto alla declinazione magnetica). L'intersezione delle rette ci dar il punto di stazionamento